Fantastico viaggio in Abruzzo e Molise 2024

da | Giu 15, 2024

Termoli-Castello-Svevo

Termoli e i trabocchi

Quest’anno abbiamo deciso di visitare l’Abruzzo ed il Molise, due regioni viste solo di passaggio.

Siamo partiti il 13 maggio per Termoli, la prima tappa di questo giro dove abbiamo parcheggiato il camper nel posteggio antistante il cimitero locale; posto tranquillo, vicino a un supermercato Eurospin e vicino il terminal dei bus.

Larino-Anfiteatro-romano

Larino

15-05-24 Arriviamo a Larino a metà mattinata e parcheggiamo il camper nel parcheggio che si trova vicino il borgo antico. Nel tragitto da Termoli ci accorgiamo dei lavori di asfaltatura fatti molto recentemente, infatti, nel primo pomeriggio passerà una tappa del 107° Giro d’Italia.

Troviamo un parcheggio alle coordinate 41°47’50.9″N 14°54’44.2″E – 41.797458, 14.912281 e dopo aver sistemato il camper ci rechiamo, a piedi, verso il Borgo San Leonardo dove si trova l’Anfiteatro Romano.

Matrice: facciata della Chiesa Santa Maria della Strada

Matrice, la chiesa di Santa Maria della Scala

15-05-24Dopo Larino arriviamo a Matrice per visitare la Chiesa di Santa Maria della Strada situata poco fuori dal centro abitato, in corrispondenza del tratturo Pescasseroli-Candela. Questa è una delle più significative chiese del Molise, tanto da essere stata nominata Monumento Nazionale.

Campobasso Museo Sannitico

Campobasso capoluogo del Molise

Arriviamo in serata a Campobasso e posteggiamo il camper in questo parcheggio che si trova alle coordinate 41°33’47.8″N 14°39’07.2″E – 41.563263, 14.651993 in via Sant’Antonio Abate, 212. Non ci sono servizi ma è tranquillo.

Parco archeologico Saepinum

Parco archeologico Saepinum (Sepino)

Arriviamo nel parcheggio del ristorante che si trova a pochi metri dalla Porta Tammaro. Il ristorante è chiuso per turno il giovedi per cui, dopo aver chiesto il permesso dei proprietari abbiamo il piazzale a nostra completa disposizione. Vista l’ora tarda decidiamo di pernottare per poi visitare il Parco archeologico l’indomani mattina

Santuario di Castelpetroso

Santuario di Castelpetroso

Viene definita la piccola Lourdes del Molise. Tutto è iniziato dopo le apparizioni del 1888 avvenute a due contadine, Fabiana e Serafina, che mentre erano alla ricerca di una pecora che si era allontanata dal gregge.

Troviamo posto nel parcheggio antistante il Santuario che si trova alle coordinate 41°32’57.2″N 14°18’42.6″E – 41.549230, 14.311830.

Isernia, provincia del Molise

Isernia: provincia del Molise

È un luogo ricco di storia e cultura, con edifici medievali e rinascimentali che testimoniano il passato della città.

Il centro storico di Isernia è racchiuso tra le mura medievali, che sono state costruite tra il XIII e il XIV secolo. 

Agnone: le chiese e le campane - Pontificia Fonderia Marinelli

Agnone: le Chiese e le campane

Siamo arrivati all’ultima tappa del Molise. Dopo aver visitato Agnone, anche se con un po’ di rammarico per le chiese trovate chiuse, ci siamo consolati con l’acquisto di arrosticini di pecore e caciocavallo presso la macelleria della Cooperativa Allevatori di Agnone che si trova poco distante l’area sosta camper, subito dopo la Pontificia Fonderia Marinelli.

Roccascalegna la rocca

Il castello di Roccascalegna

Il castello è nato inizialmente come torre d’avvistamento per poi essere stato ampliato nel corso del tempo e diventare una vera e propria fortezza. Il Castello domina dall’alto la valle del Riosecco, affluente del fiume Sangro.

Parcheggio gratuito del castello 42°03’46.5″N 14°18’25.0″E – 42.062916, 14.306948.

Piazza Garibaldi - acquedotto medioevale

Sulmona la città dei confetti

Arriviamo nell’area sosta camper nel pomeriggio e veniamo accolti dal gestore in maniera impeccabile. Siamo stati a Sulmona alcuni anni fa ma avevamo a disposizione solo il parcheggio per il camper mentre ora abbiamo trovato questa area organizzata in maniera eccellente.

L’area si trova alle cordinate GPS 42°03’09.3″N 13°55’27.2″E – 42.052571, 13.924221

Abbazia di Santo Spirito

Monte Morrone: sulle orme di Celestino V°

Arriviamo in contrada Badia di Sulmona vicino il monte Morrone e cerchiamo di arrivare il più vicino possibile al sentiero che porta all’Eremo di Sant’Onofrio dove è vissuto il frate divenuto poi Papa Celestino V.

Essendo giorno feriale troviamo facilmente un parcheggio vicino la sbarra che blocca la strada, quindi lasciamo il camper ed iniziamo a salire.

Lago-di-Scanno

Scanno e il sentiero del cuore

Partendo da Sulmona e percorrendo la strada che passa per le Gole del Sagittario, arriviamo sul Lago di Scanno.

La strada è molto panoramica e passa per la stretta gola ed è molto trafficata specialmente nei week-end a causa dei molti turisti che la percorrono e, anche se non ci sono piazzole per sostare, molti si fermano al bordo stradale per fare foto.